Riflessioni Sull'Astrattismo Geometrico

Categoria: Eventi
Data pubblicazione
ilaria Sabatino
Visite: 3998


E' questo il titolo della mostra che sarà inaugurata il 18 dicembre 2015 presso la sede dell'Istituto di Studi sull'Astrattismo e l'Aniconismo in Nocera Inferiore - C.so Vitt. Emanuele, 255, ore 17,30. La mostra si iscrive nel contesto delle attività dell'Istituto volte a mettere in rilievo la propositività creativa dell'Astrazione geometrica, sia attraverso la disamina storiografica di autori che hanno dato avvio alla sperimentazione astratto-geometrica, sia attraverso la disamina critica degli artisti contemporanei che si dedicano a tale pratica creativa. L'Astrattismo geometrico trova il suo fondamento nella stagione eroica degli anni di principio secolo del '900, con l'opera di artisti come Malevic, Mondrian, van Doesburg, Torres Garcia ecc. e, successivamente, è stato oggetto di ampia condivisione delle ragioni identitarie da parte di molti altri artisti che hanno contribuito ad ampliare l'orizzonte produttivo di tale temperie. La mostra che si inaugura negli spazi dell'Istituto di Studi sull'Astrattismo e l'Aniconismo mette in evidenza alcuni aspetti della ricerca astrattista illuminando, in particolare, alcune aree specifiche come quelle che, sia appartenenti alla sfera di MADI, che a quella di ASTRACTURA, grazie anche al contributo di alcune personalità 'indipendenti', aprono un fronte di ricerca di assoluto interesse nella direzione della sperimentazione cinestetica e nell'apertura della 'Geometria' verso l'indirizzo 'concettuale', avendo sempre di mira la concezione dell'arte come processualità creativa di 'cultura materiale'. In sede, in esposizione, le opere degli artisti: L. BOCCA, S. CECERE, P. DE LUCA, F. GALLO, E. MANCINO, M. MARZO, R. MILO, C. NOVACO, C. PALERMO, A. PERROTTELLI, M. PILONE, , L. RUSSO.