https://lh3.ggpht.com/nn0_2f2yehKR7fnMIZ0XrSWbC5Q0VPP7vNmLMV7ndNFinClynZRO4RBTGfbjVOs1fyA=w300        http://static.dnaindia.com/sites/default/files/2015/05/03/333140-facbook.jpg    

Accademia di Belle Arti

Valutazione attuale:  / 9
ScarsoOttimo 

La Reale Accademia del Disegno fu fondata dal sovrano illuminato Carlo di Borbone nell’ex complesso di San Carlo alle Mortelle nel 1752. Fu poi trasferita dall’allora direttore dell’Accademia, Tischbein nel 1864 nella sede attuale, l’ex complesso conventuale di san Giovanni delle Monache. In pieno spirito illuminista l’Accademia aveva il ruolo di creare e di educare intere generazioni di artisti che potessero poi concorrere a pieno titolo a livello europeo. In questo luogo si formarono intere generazioni di artisti meridionali e stranieri, come anche docenti, che contribuirono a dare un respiro internazionale all’Istituzione. Essa costituiva un tassello importante del cosiddetto Polo delle Arti, di cui facevano parte il Museo Archeologico, il Conservatorio di San Pietro a Maiella e la Galleria Principe di Napoli. Tra gli artisti che hanno lasciato un’impronta nella vita artistica dell’Accademia, si annoverano Filippo Palizzi, Domenico Morelli, Achille d’Orsi e Antonio Mancini. L’Accademia, ancora oggi, ricopre un ruolo fondamentale nella formazione completa di nuovi artisti. Tra gli ambienti che sono di rilevanza possiamo considerare la Galleria dell’Accademia e la Gipsoteca, fondamentale da sempre per lo studio e la conoscenza della scultura classica, punto di partenza della formazione di ogni artista.


Indirizzo: Via Santa Maria di Costantinopoli, 107