https://lh3.ggpht.com/nn0_2f2yehKR7fnMIZ0XrSWbC5Q0VPP7vNmLMV7ndNFinClynZRO4RBTGfbjVOs1fyA=w300        http://static.dnaindia.com/sites/default/files/2015/05/03/333140-facbook.jpg    

La chiesa di San Giovanni a Mare

Valutazione attuale:  / 10
ScarsoOttimo 

E’una delle chiese monumentali di Napoli; si erge vicino la zona portuale. Si suppone che l'edificio di culto esistesse già nel XII secolo. Venne eretta dai Benedettini. Il tempio rappresenta una notevole testimonianza dell'architettura medievale napoletana e riassume parte dell'evoluzione della stessa città. Nel Medioevo la chiesa era annessa ad un ospedale dell'Ordine dei Gerosolimitani, presente già su alcuni documenti del 1186 e del 1231, e del quale non rimane più nulla (visti i pesanti bombardamenti della seconda guerra mondiale che colpirono quella zona). La struttura ospedaliera continuò le proprie attività fino al XIX secolo; allorquando con l'editto Napoleonico, venne chiuso e, i beni passarono al Demanio dello Stato. Nel 1828 la chiesa venne affidata alla Diocesi di Napoli. Storicamente, la chiesa costituì, nell'Ordine di Malta, la commenda o baliaggio dipendente dal Priorato di Capua; nell'ospedale venivano accuditi e curati i feriti che giungevano a Napoli. Nel XVII secolo, il tempio fu a lungo al centro di manifestazioni religiose al limite del profano, ma le acque si calmarono quando la chiesa venne soppressa. L'antico luogo di culto è stato abbandonato per decenni e solo negli ultimi anni, dopo lunghi interventi di restauro, è stata riportata all'antico splendore. All'interno vi sono prestigiose colonne gotiche e sono presenti elementi arabici e bizantini; inoltre, sui muri si trovano scritte, stemmi e testimonianze di varie epoche. Nelle cappelle ci sono notevoli altari barocchi e rinascimentali.

 

Indirizzo: Via S. Giovanni a Mare, 9
 
Telefono: 081 264752